Le feste medievali e le rievocazioni storiche nel Lazio sono indubbiamente tra gli eventi più sentiti e vissuti con passione dalle popolazioni locali. Si tramandano di generazione in generazione e hanno all’origine sempre avvenimenti politici, militari o religiosi tanto importanti per la storia delle popolazioni da tracciare una linea indelebile tra quello che era prima e quello che è stato dopo.

Infatti a Roccantica ricca di storia di arte e  tradizioni contadine dal 14 al 17 agosto, si svolge la rievocazione dell’avvenimento storico più significativo per il borgo: nel 1059 Papa Niccolò II, inseguito dalle truppe dei Crescenzi, si rifugiò a Roccantica, difeso dagli abitanti del borgo che sopravvissero solo in dodici. Il Papa, ricordandosi del valore dei roccolani, diede loro un feudo con una bolla pontificia del 18 aprile 1060.

Oltre alla rievocazione storica si può visitare un luogo di bellezza naturale l’Eremo di San Leonardo con resti di mura perimetrali e un altare con tracce di antichi affreschi;
intorno alla struttura si possono osservare i resti di un molino ad acqua, con le condotte, e la ruota in pietra della macina.

Molto interessanti le Chiese gotiche di San Valentino, con cinque cappelline, la Chiesa di San Giuseppe e quella di Santa Caterina.

Di notevole interesse anche la Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, eretta nel 1740, e il Castello-Monastero della Clarisse nato dai resti di un castello Ursino.

per info.

Proloco di Roccantica: www.roccantica.org – tel 3294044523 – 388113555