Squilli di trombe dall’alto della torre, fanno il loro ingresso musici, danzatrici e sbandieratori in splendidi abiti medievali, strati su strati di nobili stoffe, calzamaglie, ornamenti per tuffarsi nel passato di molto tempo fa. Nel borgo di Roccantica rivive la XXIII° edizione di ”Medioevo in festa” dal 12 al 15 agosto. E’ la rievocazione dell’avvenimento storico più significativo e determinante del paese reatino, avvenuto nel 1059 quando Papa Niccolo’ II inseguito dalle truppe dei Crescenzi alleati del suo antagonista Benedetto X, si rifugiò nella Rocha de Antiquo oggi Roccantica.

Complice la struttura architettonica medievale del paese, ancora intatta in tutto il suo splendore, chi percorrerà le vie di Roccantica verrà catapultato in un’atmosfera senza tempo che ripercorre quelle eroiche giornate. Un intero paese in festa: costumi, cibi, musiche, cortei, giochi, portali, torri, armi, bandiere torce e fiaccole; gruppi, formati soprattutto da giovani, dei tamburini, delle chiarine, degli sbandieratori, delle danzatrici, dei musici, dei cacciatori di cinghiale, dei mangiafuoco.

Tutta la popolazione è coinvolta attivamente nella realizzazione della festa. La narrazione viene eseguita in linguaggio d’epoca e con colonna sonora di musiche medioevali scelte per l’occasione, mentre da torri appositamente allestite sono realizzati effetti speciali con fumi, fiamme e lampi. Il corteo è composto da più di 500 costumanti suddiviso per gruppi di armigeri, cavalieri, notabili e il popolo.

Nel centro storico, dove è allestita la festa, sono state aperte per l’occasione tutte le taverne di Roccantica che ospiteranno i visitatori per la cena. Anche le taverne sono allestite riproducendo un’ambientazione medioevale. Vasta la scelta dei piatti: dall’amatriciana, ai maccheroni a matassa, al cinghiale.

A completamento ed in armonia con questo scenario tipicamente medievale vengono aperte le “Botteghe dell’Artigianato Storico” ferro battuto, cestaio, sartoria medievale, oggettistica in legno, pittura, prodotti tipici, lavorazione artistica del vetro, mugnaio, tessitrice, scalpellino.

 

Il giorno di Ferragosto di rilievo è la Processione dell’Assunta in costume medievale, officiata dal vescovo della diocesi di Poggio Mirteto, con oltre 800 figuranti. Alla processione partecipano ogni anno migliaia di fedeli in un’atmosfera di forte emozione, con la piazza illuminata da centinaia di torce montate su dei candelabri alti 2,5 metri e allineati su due file parallele in modo da creare due pareti di fuoco all’interno delle quali sfila la processione.

Il suggestivo e coinvolgente “spettacolo del fuoco” che alla mezzanotte del 15 Agosto, concluderà la manifestazione.

Roccantica_MedioevoInFesta18

Roccantica_MedioevoInFesta18