San Francesco salutò gli abitanti del borgo di Poggio Bustone con il “Buongiorno, buona gente!”, e qui l’Angelo che gli annunciò la remissione dei peccati e il futuro del suo ordine.