Con il patrocinio di Roma&Lazio Film Commission, Regione Lazio, Provincia di Rieti, Telethon, Comune di Poggio Mirteto e Pro Loco di Poggio Mirteto.
Dal 2 al 16 luglio si svolgerà, a Poggio Mirteto, la 25° Edizione della rassegna “Grande Cinema Italiano” che offre una selezione dei migliori titoli del cinema italiano dell’ultima stagione. Importanti novità caratterizzano questa edizione della rassegna e ricco è il programma delle proiezioni che si terranno tutte le sere al Parco San Paolo dalle ore 21.00.

A partire dal film Suburra, diretto da Stefano Sollima, tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo. Scritto da Stefano Rulli e Sandro Petraglia, ha come protagonisti Pierfrancesco Favino, Claudio Amendola, Elio Germano, Alessandro Borghi, Greta Scarano e Giulia Elettra Gorietti. Il film prende il titolo dall’omonimo quartiere dell’Antica Roma, la cui parte bassa era particolarmente malfamata.
Martedì sera sarà la volta del film di Matteo Garrone Il Racconto dei Racconti. Mercoledì Fraulein – una fiaba d’inverno di Caterina Carone, giovedì Basta poco per la regia di Andrea Muzzi e Riccardo Paoletti, prima del film incontro con Andrea Muzzi. Venerdì serata dedicata al cinema Ungherese con la presentazione del gemellaggio Poggio Mirteto e la cittadina ungherese Nagykovácsi, poi presentazione della serata Telethon con l’incasso della serata che sarà devoluto alla ricerca, a seguire degustazioni di vini e piatti ungheresi e poi il film La principessa volpe di K.UiiMeszaros. Sabato il film gli Ultimi saranno ultimi e domenica Quo vado? con Checco Zalone e la regia di Gennaro Nunziante.

La settimana successiva altra carrellata di film da lunedì 11 luglio con Ustica, il 12 luglio il film il film di Carlo Verdone L’abbiamo fatta grossa alla presenza dello stesso Verdone, padrino artistico della rassegna, il quale verrà intervistato prima della proiezione dal giornalista Sky Stefano Meloccaro.
A seguire altri bei film: “La felicità è un sistema complesso”, “Nessuno si salva da solo”, “Basta poco”, “Vergine giurata”, “La corrispondenza”, “Perfetti sconosciuti”.
Stand gastronomico in funzione tutte le sere a cura della Pro loco.
La rassegna di quest’anno darà spazio a tematiche diverse e a progetti sociali presenti sul territorio con la proiezione di un film che rispetterà il tema scelto.
Durante la rassegna verrà consegnato, come tutti gli anni, il premio di riconoscimento “Mirto d’oro” realizzato dagli orafi locali.