Dopo il successo dell’ultima edizione, domenica 17 novembre torna l’appuntamento della Regione Lazio con la Giornata di apertura straordinaria delle Dimore storiche per offrire a tutti l’opportunità di visitare gratuitamente l’immenso patrimonio di dimore, ville, parchi e giardini storici del territorio, decine di luoghi di grande fascino e incanto che arricchiscono tutte le province del Lazio.

Con la Rete delle Dimore storiche, la Regione Lazio ha avviato un grande progetto di valorizzazione dello straordinario patrimonio storico, paesaggistico e architettonico dei propri territori per costruire e sviluppare un nuovo modello di turismo sostenibile e competitivo. Dal 2017, anno della sua nascita, la Rete continua ad allargarsi: ad oggi sono 137 i siti coinvolti tra castelli e complessi architettonici, monasteri, chiese e conventi, palazzi e dimore storiche, parchi e casali. Luoghi straordinari, capolavori dell’arte e dell’architettura spesso poco conosciuti dal pubblico.

. Domenica 17 novembre sarà possibile visitare gratuitamente 70 siti nelle 5 province del Lazio, una ricchezza immensa a disposizione di cittadini e turisti”, spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti ma orari e modalità di visita sono differenti.

RIETI

  • CONCERVIANOAbbazia San Salvatore Maggiore (Località Abbazia di San Salvatore Maggiore) – dalle 11 alle 12.30
  • MICIGLIANOAbbazia SS. Quirico e Giulitta (Località S. Quirico) – dalle 11 alle 17
  • MONTENERO SABINO – Castello Orsini (Via Ducale snc) – dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30
  • POGGIO MIRTETO Castello Pinci di Castel S. Pietro (Frazione Castel San Pietro, Piazza Grande 13) – dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18

per informazioni consultare il sito: www.retedimorestorichelazio.it