Il Progetto “3 Visionari alle porte di Roma Caput Mundi” vuole portare sui territori della “Valle Santa” di Rieti e sui Monti Sabini una delle più importanti televisioni Tedesche per farne apprezzare le bellezze naturalistiche, culturali ed enogastronomiche. L’obiettivo è quello di far conoscere al mercato tedesco una storia incredibile che unisce la passione di un gruppo di uomini per un paradiso naturalistico alle porte di Roma. In questi luoghi l’animo umano può trovare ristoro e riconciliarsi con se stesso.

Stefano Fassone, Yvan Van Mossevelde, Giovanni Nori…sulle Orme di San Francesco D’Assisi.

Cosa unisce il proprietario di un Bioagriturismo vegetariano, un Architetto ed una guida italo tedesca? Tre uomini apparentemente diversi, scoprono, raccontandosi attorno ad un tavolo e davanti ad un buon calice di vino, la passione comune per un territorio.

Stefano Fassone, come un’instancabile ragno, tesse la sua ragnatela di strade che collegano le mete più significative dei Monti Sabini. Disegna una mappa, un percorso, fatto di natura, storia, specialità enogastronomiche mettendo insieme diverse strutture recettizie di qualità.

Yvan Van Mossevelde riporta alla luce, ed agli antichi fasti, un antico borgo medioevale enfatizzandone le peculiarità architettoniche e creando un suggestivo Albergo Diffuso. Labro, oggi, rappresenta un fiore all’occhiello, non solo della Regione Lazio, ma di tutto il Centro Italia.

Infine, avviene il fatidico incontro con Giovanni Nori, che, sulle orme di San Francesco d’Assisi e del suo conterraneo, Johann Wolfgang von Goethe, giunge nei territori sabini e nella Valle Santa.

Qui avviene il colpo di fulmine: è amore a prima vista. Nasce e si sviluppa l’idea di creare un Viaggio che possa far arrivare, soprattutto all’estero, una terra unica ed indimenticabile.

 

 

Il programma

 

I giornalisti della Televisione tedesca soggiorneranno quattro giorni, dal 4 al 7 settembre 2017.

 

I GIORNO

4 settembre 2017

Arrivo in mattinata all’aeroporto di Roma, transfer a Labro e check in presso L’Albergo Diffuso Crispolti.

A Labro, di fronte ad un bel calice di vino, Giovanni Nori, con l’aiuto della nuova cartina dei Monti Sabini, racconta la storia del progetto condiviso in questi luoghi: un territorio sorprendente, alle porte di Roma.

Inizio delle seguenti riprese ed interviste:

  • con l’architetto Yvan van Moosevelde e le sue scelte visionarie degli anni ’60.
  • a Labro paese ed Albergo Diffuso;
  • riprese di Labro dalla bellissima prospettiva del lungo lago di Piediluco.

 

II GIORNO

 5 settembre 2017

Check out Labro check in presso “il Fienile di Orazio”

Riprese

  • a Greccio, la storia del presepe e la breve storia di un ragazzo ribelle di 800 anni fa;
  • Cottanello e visita all’eremo di San Cataldo;
  • visita di Casperia, un paese a misura d’uomo. Qui non vi è traffico, non transitano auto. Visita al Historical House;
  • Fienile d’Orazio visita alla Fattoria e riprese alla preparazione del formaggio di capra.

 

III GIORNO

6 settembre 2017

Check out “il Fienile D’Orazio” Check in “Le Mole sul Farfa”

Riprese

  • Visita a Montenero in Sabina, paese dove il tempo si è fermato, escursione con l’ausilio di un Land Rover;
  • La creazione del “Monumento Naturale” “Le Gole sul Farfa”;
  • La scoperta della Villa Romana;
  • Il progetto dei sentieri sui Monti Sabini nel 2008 e i lavori sul sentiero;
  • La cucina vegetariana di Elisabeth.

 

IV GIORNO

7 settembre 2017

Check out “Le Mole sul Farfa”

Riprese

  • L’Imperiale Abbazia di Farfa;
  • Fara in Sabina: un terrazzo su Roma e San Pietro.

Transfer verso l’aeroporto di Roma Fiumicino. Rientro in Germania.