Si svolgerà il 22 e 23 ottobre a Cittaducale la rievocazione storica «”Civita Ducale” – Città del Duca Roberto D’Angiò», promossa dalla Pro-Loco con il patrocinio del Comune di Cittaducale. L’iniziativa, a carattere storico culturale, riserverà diversi momenti: alle ore 16 del 22 ottobre aprirà la manifestazione il corteo storico formato dalle delegazioni delle Ville e dei Castelli che avevano contribuito alla fondazione della Cittadina medievale con la partecipazione degli Sbandieratori di Borgovelino e dei Tamburini di Antrodoco.

Il programma proseguirà con la lettura del “Regio Decreto del 1308” con cui Carlo II D’Angiò autorizzava l’edificazione della Città fortezza e proseguirà con la rievocazione storica della fondazione di “Civita Ducale”, città suddivisa in quattro quarti. Quest’ultimi, San Giovanni, Santa Croce, Sant’Antimo e Santa Maria, saranno in competizione nel “Palio dei Quarti”.

Il pomeriggio terminerà con l’apertura delle “Cantine Civitesi”, 12 cantine dislocate nei quattro quartieri che faranno degustare i migliori piatti tipici della nostra zona. Santa Rufina, Micciani, Cesoni, Grotti e Pendenza le importanti Ville del nostro territorio che parteciperanno alle “Cantine Civitesi”. La serata sarà animata da uno spettacolo itinerante ed uno spettacolo finale con gli “Acrobati del Borgo”.

Durante le “Cantine Civitesi” sarà esposta una estemporanea di pittura denominata “CantinArt”: ogni artista dipingerà uno scorcio di Villa o Castello, che contribuì alla fondazione di Civita Ducale, assegnato ad una cantina. Tutte le persone che parteciperanno alle “Cantine Civitesi” potranno esprimere un voto sulla miglior cantina giudicando la bontà del piatto tipico, l’allestimento della cantina ed il dipinto. La somma dei tre voti decreterà la miglior cantina 2016.

La manifestazione proseguirà il 23 ottobre con la gara nazionale di tiro con l’arco storico e, alle ore 17,30, concluderà la manifestazione un interessante convegno sugli statuti di Civitas Ducalis dell’anno 1466 conservati alla biblioteca del senato.