Coppa Internazionale del Mediterraneo e Coppa Città di Rieti: ad un anno dalla diciottesima edizione dei Campionati Europei per le classi Standard, 15 metri e Club, per quasi tutto agosto torna il volovelismo ad alto tasso agonistico, al Ciuffelli. Quasi 70 – 67, per la precisione – gli iscritti alla nuova edizione della Cim, al via da lunedì 1° e fino al 12 agosto; poi un giorno di pausa, e dal 14 al 20 agosto ancora una settimana di assalti all’ultima termica, per i 49 iscritti della Coppa Città di Rieti.

Da lunedì sarà il campionato italiano che tornerà a colorare d’azzurro la Coppa Internazionale del Mediterraneo: all’interno della Cim, le classifiche delle classi Standard, 15 Metri e Libera saranno infatti valide per il podio tricolore. Tra i nomi, invece, c’è addirittura quello del tedesco Bruno Gantenbrink – che a Rieti vola dai tempi della prima edizione degli Europei del 1982 – fra gli iscritti della Cim: un dinosauro in aliante, insieme a tantissimi italiani e a quelli che, dagli Europei della scorsa estate – Luca Urbani, Giorgio Galetto, Luca De Marchi e Vittorio Pinni e il meteorologo di Casa Italia, Ezio Sarti – non ne hanno ancora le tasche piene. Pochi gli stranieri di Rieti 2015, come gli spagnoli Aldo Rodriguez e il vice-presidente internazionale della Federazione Aeronautica Internazionale, Alvaro De Orleans; qualche tedesco in più, grande assente la Francia, mentre in molti hanno scelto di restare a Rieti più a lungo, prendendo parte sia alla Cim che alla Città di Rieti. Volerà invece Elena Fergnani, che esordì nel 2008 ai campionati nazionali di classe Promozione tra Rieti e Ferrara, sua città natale, conquistando il diritto a poter volare nelle competizioni nazionali. Quest’estate tornerà al Ciuffelli, dopo i Mondiali femminili di volo a vela dello scorso anno ad Arnborg, in Danimarca, fra le poche donne che l’Italia può vantare nelle competizioni d’aliante.

Novità sostanziali ai vertici della direzione delle gare reatine: dopo dieci anni di direzione della Cim e della Coppa Città di Rieti condotte da Franca Vorano – dal 2005 fino allo scorso anno, 2009 escluso, ma presente sulla linea di decollo reatina fin dal 1985 – da quest’estate il passaggio del testimone sarà con Aldo Cernezzi, volovelista e direttore dell’unica rivista italiana esclusivamente dedicata al volo a vela. Dopo le buone impressioni dello scorso anno – quando Cernezzi, per la prima volta, ha diretto una competizione, la Coppa Città di Rieti che seguì ai campionati europei – da quest’anno la fiducia è confermata e ampliata: non più soltanto la Coppa Città di Rieti, ma anche l’Internazionale del Mediterraneo. Quasi un intero mese, per Cernezzi, alla guida di del volo silenzioso in uno dei cieli più strabilianti al mondo.

Per info:
www.aeroclubrieti.it